Realizzazione e Creazione Siti Wordpress

VOGLIO IL MIO SITO IN PRIMA PAGINA SU GOOGLE !!



(Aggiornato il 09/07/2016)
Eccomi con un’altro argomento molto “richiesto”, la maggior parte dei clienti che mi contatta e richiede un preventivo per creare un sito con wordpress mi specifica sempre nei dettagli: voglio il mio sito in prima pagina su google, oppure anche io voglio essere il primo su google e inoltre ci aggiunge anche la parola: “ovviamente”.

Se stai leggendo questo articolo vuol dire che anche tu hai cercato su google argomenti che trattano e cercano di spiegare come essere in prima pagina su google o almeno ci provano e che tu ti stia informando sull’argomento è già una buona cosa.

Con questo articolo, oltre che cercare di chiarire ai miei clienti alcuni punti fondamentali NON voglio spiegarti come fare, ma voglio chiarirti e fornirti alcuni chiarimenti per capire la complessità dell’argomento e che…



…essere primi nei motori di ricerca non è così semplice, serve un equilibro fra diversi e molteplici fattori e anche una serie di analisi a volte complesse ma fortunatamente al giorno d’oggi esistono diverse strade per ottenere dei risultati con il proprio sito web, anche senza essere primi su google o addirittura invisibili su google.

Se non sei un esperto seo, oppure un esperto copywriter difficilmente riuscirai a capire tutto ma almeno continuando con questa lettura, riuscirai a capire alcune differenze molto importanti e spero anche a districarti meglio nel casino delle offerte e truffe che trovi nel web e soprattutto delle verità assolute a cui non avresti mai pensato e che molti NON ti diranno mai !
 

IL PRIMO PUNTO FONDAMENTALE DA SAPERE:

 
Quale è l’argomento che molti non conoscono e che puntualmente molti clienti mi richiedono senza saperne la differenza ? (potrei aggiungere anche giustamente)

ECCOLO:

posizionare un sito web NON vuol dire indicizzare un sito web. (e viceversa) Per chiarirti meglio questo argomento ti consiglio di leggere su wikipedia gli articoli che spiegano la differenza fra posizionamento e indicizzazione.
 
IN PAROLE SEMPLICI:
 
Chiariamo subito, un sito web si indicizza da solo, in parole semplici “basta costruire un sito web” renderlo visibile ai motori di ricerca e questi in automatico, quando scansionano il web per ricercare nuove informazioni lo rilevano e lo indicizzano nel motore di ricerca, che poi il sito inizi ad apparire in ventesima pagina è un’altra questione….

… e l’altra questione è proprio il posizionamento e qui entriamo in un campo talmente complesso che non basterebbero dei mesi solo per chiarire la metà degli argomenti che “girano” intorno al SEO (Search Engine Optimization) cioè ottimizzare un sito web sia lato codice sia lato contenuti per ottenere dei risultati, quindi un buon posizionamento nei motori di ricerca.
 

  • Vuoi indicizzare il tuo sito ?…puoi farlo da solo è GRATIS.

 
Puoi eventualmente richiedere tu e segnalare a google di indicizzare il tuo sito web gratis e in modo semplice, ti basta andare alla pagina apposita di google per segnalare un sito web e inserire url del sito.

Ci sono web agency nel web che cercheranno di VENDERTI questo servizio e vogliono farti credere che “nel prezzo del sito web è inclusa anche l’indicizzazione”, in più ti scrivono che è anche GARANTITA e in mezzo ci aggiungono la parola “indicizzazione SEO” giusto per non farsi mancare niente…!!

Non so se ti è capitato di vedere in vendita e inclusi questi “servizi”, potrei linkarti direttamente alcuni siti che lo fanno ma non è nel mio stile, quello che posso fare almeno, è copiare e inserire una foto presa a caso…! Fortunatamente se stai leggendo questo articolo saprai come comportati nei confronti di chi cerca di rivenderti queste “cose” e capirai con chi hai a che fare !!

posizionamento sito
 

come indicizzare sito web
 

PRIMA ANCORA DI PENSARE ALLA PRIMA PAGINA:

 
Prima ancora di pensare alla prima pagina di google ed a posizionare un sito web nei motori di ricerca, prima ancora di pensare quale strategia utilizzare bisogna partire dalla base più importante:

La base più importante è creare un sito web che sia veloce nella fase di caricamento, che non generi errori in fase di caricamento che sia navigabile in modo facile e comprensibile per l’utente e che all’interno del sito stesso ci sia quello che l’utente sta cercando in modo facile chiaro a sbrigativo…

…in poche parole serve ottimizzare un sito web in tutti i punti necessari per essere il più competitivo possibile e ben visto anche agli occhi dei motori di ricerca.
 

  • Il tempo medio di permanenza di un utente in un sito web è di media dai 2 ai 4 minuti.
 
Se non avrai le fondamenta solide, quindi un sito ben configurato e ottimizzato in tutti i suoi punti, difficilmente otterrai dei risultati nei motori di ricerca o comunque sicuramente sarai sempre un passo indietro rispetto a chi è partito dalle basi fondamentali.
 

POSIZIONAMENTO A PAGAMENTO E ORGANICO:

 
Molti clienti quando mi contattano spesso e volentieri mi forniscono degli esempi di concorrenti oppure mi specificano di cercare quelle specifiche parole su google per vedere che nei primi posti c’è il sito del diretto concorrente e non capiscano come faccia ad essere già in prima pagina ai primi posti nel giro di qualche settimana.
 
LA RISPOSTA È SEMPLICE:
 
Il sito del concorrente ha utilizzato campagne pubblicitarie a pagamento per posizionare il sito, quindi parliamo di posizionamento a pagamento, che nel caso di google viene utilizzato Adwords.

Mentre il posizionamento organico è un’altra cosa e potrei aggiungere anche “è un’altro mondo”, posizionare un sito in modo naturale (organico) è molto più difficile e complesso e anche molto più lento in fatto di risultati ma sicuramente gli effetti sono più duraturi nel tempo.

Ovviamente per il posizionamento organico tutto dipende anche molto dal sito/progetto che si dovrà creare, da quanta concorrenza riscontra nello stesso campo, da come verrà configurato il sito e anche l’eventuale budget che si è disposti ad investire per ottimizzare il sito lato SEO.

prima pagina google
 

LA STRATEGIA PIÙ ADATTA PER I RISULTATI CHE VUOI OTTENERE:

 
Il primo punto da chiarire non è tanto capire quanto investire per cercare di posizionare un sito web ma la STRATEGIA che vuoi utilizzare per OTTENERE i risultati che ti sei prefissato di raggiungere con il tuo sito web.
 
MI SPIEGO MEGLIO:
 
Tanti anni fa NON c’erano molte possibilità di scelta come ci sono oggi su quale strategia utilizzare per posizionare un sito web e scalare le posizioni nei motori di ricerca, ad oggi esistono diversi strumenti/possibilità che possono essere adattate e scelte anche a seconda del sito web che andrai a creare ed al budget che hai a disposizione e che non necessariamente siano rivolte ad ottimizzare il posizionamento del sito web ma che portano comunque a degli ottimi risultati.

Ad esempio Facebook advertising, dove è possibile impostare campagne pubblicitarie targhettizzate, cioè specificatamente solo per utenti che rientrano nel target utenti del tuo sito web.
 
AD ESEMPIO:
 
Se tu stai pensando di creare un sito web per un’agenzia di viaggi potrebbe essere presa in considerazione una campagna mirata ad utenti che viaggiano spesso, oppure a utenti che sono iscritti a gruppi o pagine dove si parla solo esclusivamente di viaggi…

…ecco che a differenza di una ottimizzazione SEO che di norma ottiene dei risultati a lungo termine scegliere questo metodo potrebbe rivelarsi migliore e più immediato rispetto ad una ottimizzazione SEO focalizzata solo per i motori di ricerca.
 

LA PRIMA PAGINA DI GOOGLE A VOLTE SERVE A POCO:

 
Mi arrivano spesso richieste da ragazze che vogliono creare un blog di moda e fashion, (in questi ultimi anni va proprio di moda anche questo) e fin qui niente di male, se mai inizi mai potrai “capire”, il problema è quando arriva appunto la richiesta su come fare per avere il sito in prima pagina su google.

Ti sarà capitato sicuramente di utilizzare e ricercare qualcosa nel motore di ricerca google e come avrai visto google ti restituisce i risultati in base alla ricerca che hai effettuato ma, se hai prestato bene attenzione, i risultati restituiti in elenco per la prima pagina sono al massimo 10.
 
PROVA UN ESEMPIO:
 
PROVA a cercare su google le parole “blog moda e fashion” e dai una occhiata ai risultati di ricerca che fornisce google, che per l’argomento ricercato sono più di 22 MILIONI.

Volendo restringere un po’ la ricerca con parole più precise prova a ricercare le parole “blog moda fashion blogger” i risultati forniti che trattano questo argomenti sono più di 233 MILIONI.

Cosa vuol dire tutto questo ?

…vuol dire che nel primo caso ci saranno 10 siti in prima pagina e gli altri 21 milioni e rotti dovranno per forza di cose accontentarsi di essere in seconda pagina, chiaro no ?!

Inoltre con questo esempio puoi capire almeno indicativamente quanta concorrenza c’è per un determinato argomento e quanto possa essere difficile posizionare un sito web in modo organico (naturale) per quel determinato “mondo” specialmente se:

1) Il sito è appena nato e non ha un valore storico nel tempo. (gli addetti ai lavori lo chiameranno: Trust)

2) Se il sito che vuoi creare rientra in un campo con molta concorrenza.

3) Se lo scopo del sito per il futuro non è ben definito ancora prima di iniziare.

4) Se non hai definito una strategia/obbiettivo/analisi ancora prima di iniziare.

5) Se il tuo budget da investire per posizionamento e ottimizzazione del sito è ridotto.

6) Se il sito non sarà creato e configurato con le basi fondamentali per poter solo pensare ad iniziare a posizionarlo.

7) Non cerchi di focalizzare il tuo sito web per un argomento di nicchia e SOLO DOPO pensare ad “allargarsi”.
 

UN ESEMPIO CONCRETO DI UN SITO ECOMMERCE:

 
Sul web leggerei molti articoli, chi ti dice una cosa chi un’altra, qualcuno ti dirà che solo essere primi su google funziona e serve a qualcosa, alcuni ti diranno che per il sito che vuoi creare sarà impossibile arrivare anche solo alla seconda pagina, altri ancora ti diranno che i siti ecommerce non funzionano perché sono difficili da posizionare e perché ci sono già altri prima di te che hanno avuto la stessa idea….
 
GUARDA QUESTO SITO:
 
Guardando questo sito ecommerce www.decarocalzature.com ti verrebbe da pensare giustamente che è uno dei tanti siti che vende scarpe e abbigliamento da donna, che non è niente di eccezionale e che non venderà nemmeno molto e da un certo punto di vista ti posso dar ragione semplicemente perché non si è deciso di investire sulla grafica, oppure su un logo 3D da 800 euro ma si è deciso di investire con altra strategia…

…il sito è posizionato alla sesta pagina su google con le keywords “scarpe donna online” che per un sito ecommerce vuol dire vendere quasi zero…

…adesso prova a dare un’occhiata alla pagina facebook collegata al sito dove ci sono più di 300 mila mi piace e adesso ripensa a quello che hai pensato prima, cioè che il sito “non venderà nemmeno molto”.

Eccoti spiegato brevemente perché al giorno d’oggi serve relativamente essere primi su google.
 

CONOSCERE E VALUTARE LA CONCORRENZA È IMPORTANTE:

 
Il secondo punto fondamentale, riferito a quanto sopra detto per la prima pagina, nel web troverai centinaia di web agency ed esperti seo che forniscono servizi di posizionamento dove ti specificano 50 mila cose, scrivono che sono i migliori per far apparire il tuo sito web ai nei motori di ricerca, alcuni chiedono centinaia di migliaia di euro alcuni solo qualche centinaio di euro ma, la cosa fondamentale non è tanto capire a chi rivolgersi o quanto spendere ma per cosa farlo, quale strategia utilizzare e per quale obbiettivo !
 
CHE SITO WEB DEVI CREARE ?
 
La prima cosa da valutare, ancora prima di pensare al posizionamento di un sito web, ma potrei dire addirittura ancora prima di creare un sito web, è il tipo di progetto che hai in mente…

…devi creare un sito ecommerce ? un sito giornalistico ? un blog di moda ? un’agenzia di viaggi ? qualsiasi cosa sia, dovresti valutare la concorrenza che incontrerai durante il “cammino”, come spiegato in precedenza e valutare la strategia che hai intenzione di utilizzare per i risultati che vuoi ottenere! (dicasi anche OBBIETTIVO)
 

  • Non è un caso che le statistiche ufficiali riportino che il 60% dei siti e blog muoiano dopo appena 6 mesi, alcuni arrivano al massimo solo al primo anno…!
 

PENSA:

Invece di riportare l’esempio per un sito o blog di moda proviamo nel campo del giornalismo, ricevo molto spesso richieste di preventivo per creare siti web e blog di news…

…prova a pensare come se in mente avessi intenzione di creare un sito web giornalistico, ci sei ? bene…adesso pensa a quanti altri siti di giornalismo già online da anni ci sono e con cui dovrai confrontarti/lottare, con alle spalle oltre che ad una squadra di giornalisti e/o collaboratori anche con dei capitali propri e che generano migliaia di euro di guadagno mensili e che investono se non migliaia sicuramente centinaia di euro al mese per posizionare e ottimizzare il sito per i motori di ricerca…

Anche in questo caso proviamo a fare una ricerca su google, magari utilizzando parole (keyphrases) più specifiche riferite al tipo di notizie e che quindi avranno meno concorrenza…

Cerchiamo su google le parole “notizie di cronaca italia” e controlla i risultati di ricerca forniti che sono più di 8 MILIONI…

…e adesso ricorda quello scritto all’inizio dell’articolo: voglio il mio sito in prima pagina di google…!

E ADESSO CHIEDITI:

…sei sicuro che quando ti hanno garantito di posizionare il tuo sito web ai primi posti nei motori di ricerca, riescano a battere la concorrenza per 8 milioni di risultati ? (nel caso di un sito/blog di notizie su cronaca in Italia)

…sei sicuro che il “professionista” dei primi posizionamenti riesca a garantirti che il tuo sito web dove parlerai di moda e fashion riuscirà a battere la concorrenza per 22 milioni di risultati ancora prima di eseguire un’analisi approfondita ? e senza aver valutato per quali keywords vorresti essere posizionato e apparire nelle prima pagine? e soprattutto che tipo di strategia utilizzare a seconda dei risultati che vuoi ottenere ? (riferito ad un blog di moda e fashion)
 

  • Ricorda: CHIUNQUE ti garantisce la prima posizione su google è un ciarlatano, specialmente se:

1) Non sa nemmeno che tipo di argomento tratterà il tuo sito.

2) Anche se conosce l’argomento, non ha prima eseguito un’analisi per keywords/concorrenza.

3) Anche se ha eseguito un’analisi, non ti ha chiesto che tipo di target utenti vuoi raggiungere.

4) Se non ti ha chiesto e non ha preso in considerazione che tipo di risultati e obbiettivo vuoi ottenere.

5) Se non ti ha chiesto e/o consigliato che tipo di strategia utilizzare per ottenere dei risultati a seconda del progetto da realizzare.
 

FORNISCI LE INFORMAZIONI E CHIARISCI LE IDEE (A ENTRAMBI):

 
Vediamo velocemente cosa dovresti fornire alla persona a cui hai deciso di affidare la realizzazione del tuo sito web e scegliere quale sia la miglior strategia di posizionamento e ottimizzazione, non basta semplicemente scrivere e richiedere vorrei essere posizionato ai primi posti…!!

1) Come scritto precedentemente, serve una descrizione del sito/progetto che vuoi realizzare, più dettagli fornisci e meglio sarà per chi dovrà crearti il sito e fornirti i giusti consigli per ottimizzare al meglio il tuo sito web e ovviamente con i costi necessari.

2) Sei non sei esperto di posizionamenti e SEO e non sai cosa siano le keywords o parole chiavi fornisci un’idea indicativa spiegando a quali utenti ti vuoi rivolgere, ad esempio se vuoi essere trovato per la vendita di viaggi vacanza, se vuoi essere trovato nelle ricerca per tutta Italia oppure per qualche regione specifica e cosi via…

3) Specifica che tipo di risultati vuoi ottenere, cioè se vuoi risultati il più veloci e immediati possibili e se per ottenerli sei disposto ad investire fin da subito insieme alla realizzazione del sito web.

4) Specifica se vorresti DIVERSIFICARE le strategie per posizionare il tuo sito web, quindi eventuale pubblicità a pagamento con Adwords, campagne targhettizzate su facebook, posizionamento organico per i motori di ricerca ecc…

5) Altro punto fondamentale, specifica se sei disposto ad investire e vuoi ottimizzare eventuali contenuti da inserire nel tuo sito web per avere più possibilità di essere posizionato in modo migliore nei motori di ricerca.

 



Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright
 

Voglio il mio sito in prima pagina su google ultima modifica: 2015-07-21T19:45:05+00:00 da Admin-Fausto
6 Commenti
  1. Ottimo articolo, e soprattutto grandissima capacità di semplificare argomenti complessi. Nella mia esperienza Fausto è davvero una persona molto seria, che conosce molto bene gli algoritmi e le regole di viaggiare ad alta velocità sul web.

    • Antonio tu ormai sei entrato nella nicchia dei “clienti” affezionati quindi non fai più testo haha ma come sempre ti ringrazio del commento 🙂

  2. Ormai tutti i clienti chiedo proprio questo essere primi su google e spiegare che c’è un bel lavoro dietro non è per nulla semplice, ma tu in questo articolo hai spiegato il tutto perfettamente.

    • Salve Francesca, ti ringrazio ed è vero, molti clienti chiedono di “essere primi su google” ma senza offesa… fino a quando troveranno “persone esperte” come te che creano siti web a 250 euro che includono il posizionamento nei motori di ricerca non solo su Google ma anche su Yahoo e Bing mi sembra anche normale che poi girino nel web chiedendo la realizzazione di un sito web incluso la prima posizione su Google non credi ?

      Questo è il motivo per cui ho scritto questo articolo cioè far capire alle persone che con 250 euro non solo non avranno un sito almeno “decente” ma chi propone un posizionamento nei motori di ricerca, indipendentemente dal prezzo, senza nemmeno sapere di cosa tratterà il sito ne tanto meno la concorrenza che avrà l’argomento trattato sta vendendo solo fuffa !

      Magari se tornerai a rispondere al mio commento fammi sapere perché… ho un sito giornalistico già creato e sarei ben disposto a pagarti 250 euro per avere il posizionamento nei motori di ricerca…. ti ringrazio!!

  3. Ottimo articolo. Chiaro, onesto ed efficace. Permette di capire quali obiettivi considerare realistici e quali dettati da disinformazione sull’argomento. Complimenti.

    • Pietrooooo, scusa del ritardo della risposta ma il tuo commento mi è proprio sfuggito. Grazie del commento e condividilo. Ciao.

Lascia un commento