Realizzazione e Creazione Siti Wordpress

IL FILE HTACCESS PER WORDPRESS



(Aggiornato il 08/07/2016)
Il file .htaccess per wordpress serve per diverse impostazioni, questo file sconosciuto di testo semplice, che può essere modificato a proprio piacimento tramite un editor di testo secondo le proprie esigenze, è utilizzato veramente molto poco.

Con il file .htaccess per wordpress possiamo impostare le direttive al web server Apache, queste impostazioni vanno inserite e salvate all’interno del file chiamato appunto .htaccess, scritto cosi come lo vedete con il punto davanti alla lettera h (spiegato in parole semplici).



Se state cercando il file .htaccess sul vostro server windows lasciate stare perchè non lo troverete, stiamo parlando di server Apache per server linux.

DOVE TROVARE IL FILE HTACCESS:

Il file .htaccess di wordpress si trova nella cartella principale del vostro sito (chiamata anche root), per modificarlo potete scaricarlo direttamente nel vostro computer tramite un programma FTP, oppure se il vostro hosting vi fornisce anche questa possibilità, potete modificarlo direttamente tramite il vostro web editor.

Se scaricate il file nel vostro computer per inserire le impostazioni e modificarlo apritelo con un editor di testo semplice, una volta inserito tutte le modifiche salvatelo e ricaricatelo via FTP sovrascrivendo il vecchio.

COSA SI PUÒ IMPOSTARE TRAMITE FILE HTACCESS

Le impostazioni al file .htaccess per wordpress vanno dalle più complesse alle più semplici, impostando alcuni parametri si possono eseguire innumerevoli configurazioni che si rifletteranno al sito stesso senza installare ulteriori plugin, senza toccare minimamente il database di wordpress e senza toccare niente altro.

Qui di seguito vi elenco una serie di operazioni tra le più conosciute e utilizzate che si possono eseguire tramite il file .htaccess, ma ce ne sono molto altre.

1 Possiamo configurare il caching del browser tramite file htaccess.

2 Possiamo impedire l’accesso a file importanti da parte di terzi parti per la sicurezza del sito stesso.

3 E’ possibile creare un’area protetta al pannello di controllo di wordpress per aumentare la sicurezza.

4 Abilitare la compressione di file e dati tramite mod_gzip o mod_deflate.

5 Si possono creare e impostare tutti i redirect necessari (301,302,403,404,410 ecc.)

6 Possiamo bloccare lo spam proveniente da un IP specifico, da un renge di IP, o da host specifici.

7 Si può impostare il redirect di un intero sito o di una sezione specifica.

8 Prevenire Hotlinking.

Da tener presente che una volta impostato il file .htaccess per wordpress, questo avrà effetto in tutti i file della root (cartella principale) e in tutte le sotto cartelle, il file .htaccess va caricato nella cartella principale del proprio sito, in alcuni casi per esigenze particolari si potrebbe inserite anche in cartelle specifiche per eseguire delle determinate direttive solo per determinate sotto cartelle, ma per il momento preoccupatevi di capire il suo funzionamento, come impostarlo e a non commettere errori, poi in seguito, preso confidenza delle modifiche potrete anche permettervi di impostare delle configurazioni ad hoc e più complesse.



PRIMA DI MODIFICARE IL FILE HTACCESS:

Stiamo apportando modifiche ad un file molte potente che andrà a modificare il funzionamento del vostro server Apache che viene utilizzato per far funzionare alla perfezione l’intero sito, quindi ricordarsi sempre di eseguire il backup del file .htaccess originale, in questo modo potrete sempre ripristinare le impostazioni iniziali.

Attenzione alle modifiche che eseguite, anche il minimo errore di sintassi, ad esempio uno spazio vuoto che non dovrebbe esserci, causerà malfunzionamenti del server e quindi anche del sito.

Una volta eseguite delle modifiche, ricordatevi sempre di controllare la funzionalità del sito per essere certi del funzionamento corretto, in caso non vi sentiate sicuri di quello che state facendo, evitate di farlo e cercate altre soluzioni, ad esempio potete utilizzare dei plugin per la configurazione del file .htaccess anche se io personalmente lo sconsiglio.

Un plugin che posso consigliare che può essere di molto aiuto per i meno esperti nel modificare il file .htaccess si chiama wp htaccess control.

UN ESEMPIO DI FILE HTACCESS:

Qui di seguito riporto le impostazioni di default che troverete gia inserite nel file .htaccess di wordpress.

# BEGIN WordPress
<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /index.php [L]
</IfModule>
# END WordPress

Segue un’altro esempio di file .htaccess con impostazioni aggiuntive a quelle di default, sono state inserite l’opzione numero 1 che impedisce l’accesso e la modifica al file wp-config.php, uno dei file più importanti per il funzionamento di wordpress e l’opzione numero 2, un esempio di redirect 301 da un link di un articolo vecchio ad un nuovo link modificato per il nuovo articolo.

# BEGIN WordPress
<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /index.php [L]
</IfModule>
# END WordPress
# 1 Protect wpconfig.php
<files wp-config.php>
order allow,deny
deny from all
</files>
# 2 redirect 301
redirect 301 /articolo-vecchio/ http://www.nomesito.it/articolo-nuovo/

 
Come ultima cosa ricordo che non tutti i fornitori di hosting per wordpress hanno l’opzione di lettura del file .htaccess su server linux abilitata, cioè per avere la possibilità di utilizzare il file .htaccess e poter inserire direttive che avranno effetto sul web server Apache, si dovrà farne richiesta al proprio hosting per abilitare questa funzione.

Articoli per file htaccess:



Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

Il file htaccess per wordpress ultima modifica: 2012-05-15T18:58:05+00:00 da Admin-Fausto
13 Commenti
  1. ottimo e preciso insegnamento si capisce che è fatto da serio professionista anche se io sono alle primissimissime armi e perciò è tutto un altra lingua.. comunque merci.

  2. Ciao e complimenti per il sito.
    Una domanda. A volte gli indirizzi presentano caratteri particolare. Ci sono caratteri o simboli che .htaccess non interpreta bene?
    Il simbolo % nel file .htaccess è bene interpretato?

    Grazie 1000!

    • Salve Giorgio. “gli indirizzi presentano caratteri particolari” ?? Ovvio che ci sono caratteri/simboli che il file htaccess non interpreta bene, nel file htaccess non ci puoi inserire quello che vuoi e come vuoi. Il simbolo % può essere utilizzato nel file htaccess. Saluti.

  3. Ciao volevo farti i miei complimenti per questi preziosi e chiari consigli che mi hanno permesso di configurare mediante .htaccess i parametri MIME per file audio e video, ed ora finalmente riesco a vedere il video parallax in formato “webm” funzionante sul mio sito, peccato che se utilizzo il browser safari non si veda nulla… qui devo ancora risolvere…
    Saluti
    Paolo

    • Salve Paolo, grazie dei complimenti felice ti sia stato di aiuto, peccato per i permalink del sito impostati con la struttura di default. Saluti.

  4. Ciao Admin, grazie per le utili informazioni. Avrei una domanda. Il file .htaccess della web root del sito, ha anch’esso una configurazione di base? Se sì, potresti indicarmi lo script? (vorrei fare una verifica perché attualmente sto avendo un problema… sto sperimentando da autodidatta e qualche volta vado “fuoripista”.
    Saluti Claudia.

    • Ciao Claudia, il codice di default per il file htaccess lo trovi in questo articolo, il codice è all’interno del primo quadrato bianco che trovi, sotto al titolo “Un esempio di file .htaccess:”. Ciao.

  5. Salve admin, innanzitutto grazie per la veloce risposta. Lo script che mi indichi in questo articolo si riferisce a wordpress in quanto leggo “Begin WordPress”. Oltre a questo file che si trova in WP-admin, ce n’è un altro: il file access nella web-root del sito claudiabaruzzi.net. Mi spiego meglio.

    Volendo sovrascrivere il file htaccess di WordPress, e avendo fatto una ricerca all’interno dell’ftp, ho invece sovrascritto il file htaccess del sito, quello nella web root principale per cui ora il sito non è visibile e compare la scritta “error establishing a database connection”. Siccome non ho il backup del file access originale, mi chiedevo se ce ne fosse uno di default. Spero di aver reso meglio la problematica!

    • Salve Claudia, forse hai un po’ di confusione, prima di tutto il file htaccess presente nella cartella wp-admin (sempre che ce ne sia uno presente) è diverso da quello presente nella root. Il file htaccess che dovresti sovrascrivere e/o ripristinare usando le impostazioni di default è proprio quello nella cartella principale (root). Le impostazioni da utilizzare che ti ho segnalato sono proprio quelle che cerchi, cioè le impostazioni di default per il file htaccess che va caricato nella root.

      Altra questione invece per l’errore che ti viene segnalato “Error establishing a database connection” è un errore di connessione al database. Controlla le impostazioni del file wp-config che siano impostate correttamente per collegarsi al database. In alternativa fai una ricerca con queste parole su google: “Error establishing a database connection” e troverai diverse guide che ti spiegano come risolvere questo tipo di errore. Ciao.

  6. Salve accedendo al mio sito wordpress su hosting seeweb,il sito si vede ma digitando wp-admin la pagina diventa bianca. Da precisare che ho attivato il multisite e che fino all’installazione da un tema funzionava tutto alla perfezione. Grazie

    • Ciao Vittorio, senza avere possibilità di accedere al pannello di controllo è difficile capire il problema. Puoi leggerti l’articolo dove parlo proprio del problema di pagina bianca e come risolverlo che potrebbe aiutarti. Eventualmente contatta il supporto di seeweb 🙂

  7. Il mio sito wordpress su poetidazione.it/blog una volta aperto presenta questo problema: ogni cosa che clicco genera il download del file relativo in php e non lo esegue. L’assistenza del mio hosting mi ha detto che devo modificare .htaccess. Sarà vero? E se è così come devo fare?

    • Salve Alessandro, nella maggior parte si, dipende dal file htaccess, non so cosa tu abbia inserito nel file ma la prima cosa da fare è riportare il file nelle impostazioni di default. Nel primo box nero che trovi in questo articolo sono presenti le impostazioni di default del file htaccess, le copi all’interno del file al posto di tutte le altre e vedi se il problema si risolve. Ciao.

Lascia un commento