Realizzazione e Creazione Siti Wordpress

CHE HOSTING SCEGLIERE PER SITI WORDPRESS



(Aggiornato il 23/08/2016)
In questo articolo vedremo insieme come e quale hosting wordpress scegliere per creare siti wordpress e che quindi utilizzano questo cms, elencando alcuni fattori importanti da tenere in considerazione e da valutare attentamente.

La prima cosa che ritengo importante se stai pensando di creare un sito wordpress è la locazione del server, cioè se il data center dell’hosting risiede in italia o in altro paese.

Cerca di avere le idee ben chiare su questo punto, se il tuo target di utenti sarà esclusivamente italiano sarebbe una buona idea acquistare un hosting per wordpress in italia o al massimo in europa.

Per questo punto devi assolutamente leggere un articolo fondamentale dove spiego molte cose a riguardo e sicuramente ti sarà più facile capire come e soprattutto quale hosting per wordpress scegliere.

Questo piccolo particolare, per chi non lo sapesse, lo rileva anche google quando dovrà indicizzare il vostro sito e le vostre pagine nei motori di ricerca.

Google passera al setaccio il sito rilevando la lingua in cui è stato scritto, la locazione del server dove poggia il sito e ovviamente anche i tempi di velocità per il caricamento del sito stesso.

Hosting wordpress vhosting
 
Avendo un sito in lingua italiana, quindi di conseguenza per un pubblico di maggioranza residente in italia, un sito locato su un server fuori italia avrà dei tempi più lunghi di caricamento rispetto a dei vostri concorrenti con server locati in italia (ovviamente a parità di configurazioni del sito) e google darà sempre un piccolo punto in più a favore del sito che carica in modo più veloce rispetto al tuo, questo per offrire sempre un servizio migliore a chi utilizza il motore di ricerca.

Meglio scegliere server hosting Linux o Windows ?

Se volete utilizzare wordpress, dovete scegliere un hosting che dovrà assolutamente comprendere due caratteristiche principali, cioè che l’hosting vi fornisca un server che supporti linguaggio PHP 5.4 o superiore e un (1) database MySQL versione 5.0 o superiore.

Che tipo di server utilizzare è un’altro fattore da considerare per decidere che hosting scegliere per wordpress, ricordatevi che wordpress non vi darà nessun problema se installato su server linux, mentre se state pensando di utilizzare un server windows, dovete preparavi ad eseguire alcune modifiche e settaggi che non sono proprio alla portata di tutti, specialmente se non siete pratici di configurazioni server.

Consiglio vivamente di scegliere un hosting wordpress con server linux, i motivi sono tanti da riportare qui, ma principalmente lo consiglio perché è molto più stabile di un server windows e molto più sicuro.

Hosting wordpress gratuito o a pagamento ?

Anche questo punto è molto importante e ricordati che scegliere un hosting wordpress gratuito o a pagamento influirà molto sul futuro del TUO sito.

Avere un servizio di hosting wordpress gratuito e uno a pagamento non sono la stessa identica cosa, anzi…

…un hosting wordpress gratis non ti darà mai le possibilità di configurazione e settaggi che ti potrà dare un hosting a pagamento (ovviamente) e tanto meno delle performance accettabili sia in fatto di velocità che in fatto di qualità.

Quindi, consiglio senza ombra di dubbio di acquistare un hosting per wordpress a pagamento per i motivi elencati sopra, ci sono molti hosting che forniscono un buon servizio ad un prezzo veramente alla portata di tutti dai 40 ai 80 euro/anno su server di hosting condivisi, in questo modo avrai la possibilità di gestire tutto in piena autonomia, creare database, eseguire backup con un click e tanto altro.

Ok ma io voglio solo provare cosi tanto per vedere… una frase che ho sentito molto spesso da alcuni miei clienti…

Se vuoi proprio risparmiare questi 40/50 euro anno, puoi utilizzare lo spazio che ti mette a disposizione direttamente il sito ufficiale di www.wordpress.com, qui non dovrai acquistare nessun server hosting, è completamente gratuito e wordpress è preinstallato, basta registrarsi, scegliere il nome del blog e in 5 minuti hai già bello che installato wordpress e il blog è già attivo.

Potrebbe essere una buona idea anche installare wordpress in locale sul tuo computer, in questo modo non avrai nessun bisogno di avere uno spazio web, utilizzando questa soluzione avrai la possibilità di eseguire tutte le modifiche e le prove che desideri senza correre nessun rischio di errori perché sarà il tuo computer a funzionare come server.

Una volta che avrai capito come funzionano alcune impostazioni di wordpress e avrai scelto le configurazioni che più ti piacciono, si potranno copiare tutte le configurazioni che hai eseguito in locale sull’installazione di wordpress nel tuo spazio web, oppure anche copiare direttamente le cartelle dei file in locale per pubblicarle online.

Valuta l’assistenza fornita dal servizio hosting:

Altra cosa che ritengo importante da valutare prima di decidere che hosting scegliere per wordpress è l’assistenza che viene fornita dall’hosting per riuscire a risolvere eventuali problemi in modo tempestivo.

Se non hai molte competenze in fatto di configurazioni e varie problematiche, considera questo punto fondamentale perché avere un’assistenza pronta, competente e veloce, potrebbe evitarti inutili perdite di tempo e grossi mal di testa.

Alcuni hosting per wordpress forniscono assistenza via email e altri anche via chat, quindi quando valuterai che hosting scegliere controlla bene questa disponibilità, l’assistenza via chat è una gran cosa, avere sempre a disposizione un professionista che risponde via chat ad ogni tua domanda e richiesta di aiuto, oltre che a risolvere il problema in modo veloce, ti solleverà da un peso di preoccupazione non indifferente.

Insieme all’assistenza valuta anche se l’hosting che hai deciso di scegliere ti fornisce un Cpanel (pannello di controllo), praticamente una sorta di pannello utente dove si possono gestire tutte le impostazioni, potrai configurare i database MySQL, eseguire i backup dell’intero sito, installare in automatico wordpress con un semplice click, potrai creare e impostare i vari indirizzi email, creare sotto domini e una lista infinita di altre cose che sarebbe impossibile elencarle tutte. (tutte cose che spiego nell’articolo: hosting per wordpress)

Consiglio vivamente di avere il Cpanel o Plesk, ti farà risparmiare tanto tempo che potrai dedicare ad altro ed è veramente di facile utilizzo anche per chi è alle prime armi.
 

 
 
 
 

ALTRI ARGOMENTI:



Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

Che hosting scegliere per siti wordpress ultima modifica: 2011-06-13T11:40:57+00:00 da Admin-Fausto
10 Commenti
    • Salve. Molti in italia usano aruba chi ne parla benissimo e chi non ne vuole nemmeno sapere di utilizzarlo (come il sottoscritto) dipende da quello che si cerca.

      aruba secondo il mio punto di vista è troppo “complicato” e non è nemmeno cosi a buoni prezzi, Vhosting non è male come servizio e rapporto prezzi.

      Io personalmente utilizzo solo hosting esteri, a parità di prezzo e servizi con quelli italiani sono 10 volte migliori a cominciare da un’assistenza via chat sempre disponibile e immediata per eventuali problemi. Saluti

  1. Salve,

    lei ha qualche hosting (in Italia) a pagamento da consigliare? Io sto valutando se cambiare il mio perchè non ne sono pienamente soddifatta.

    Grazie

  2. Grazie.

    Per quanto riguarda estero o Italia pensavo Italia perché l’assistenza in lingua inglese è un po’ problematica per me, capisco la lingua ma non la parlo/scrivo fluidamente per poter comunicare in chat in modo funzionale a ricevere assistenza adeguata.
    Inoltre lei stesso scrive che se il blog è rivolto ad italiani sarebbe buona idea acquistare uno spazio hosting in italia, spiegandone le motivazioni.

    • Salve. Si confermo, sicuramente per utenti finali italiani è una scelta migliore utilizzare un hosting italiano ma come specificato anche nel post precedente è anche un fatto di scelte personali.

      Se si vuole rimanere sulla scelta di un hosting condiviso per una spesa annua intorno ai 40/50 euro anno non ci sono queste gran alternative, oppure hosting migliori di altri esistono solo hosting che forniscono servizi diversi ad esempio alcuni forniscono spazio illimitato (anche se non è vero) alcuni invece danno la possibilità di creare sotto domini illimitati e database illimitati, mentre aruba (ad esempio) per la registrazione di un singolo nome dominio fornisce incluso nel prezzo solo 1 singolo database, altri forniscono un pannello di controllo attraverso il quale è possibile gestire l’intero sito.

      Ecco perche avendo visto i servizi che fornisce http://www.vhosting.it le ho scritto che non è niente male considerato anche il costo annuale intorno ai 30 euro.

      La domanda fondamentale da porsi è perche vuole cambiare hosting? che problemi ha riscontrato? in caso avesse avuto bisogno di assistenza come si sono comportati?

      Consigliare un hosting preciso a qualcuno non è semplice perche come ripeto le esigenze di qualcuno sono diverse per altri, perche nel web ci sono migliaia si siti che forniscono servizi hosting e perche per hosting condivisi non ci discostiamo molto da uno o dall’altro sia in fatto di costi che in fatto di problemi.

      Dia una occhiata ad un articolo che ho scritto dove ho raggruppato i migliori hosting per wordpress. Saluti.

  3. Grazie,

    è stato molto gentile. Vedrò cosa fare 🙂

  4. Solitamente gli hosting italiani costicchiano un po’ di più e non sono al livello di quelli stranieri (almeno per quanto riguarda l’offerta). Ovviamente non vale per tutti, ma in generale è così.
    È meglio avere un buon hosting italiano, così da ridurre i tempi di latenza e quindi si ha una possiblità maggiore di ridurre i tempi di caricamento del blog, che porta poi ad un migliore posizionamento, ma è tutto un discorso relativo.
    Il server italiano deve essere performante, quindi avrà un costo solitamente superiore a quello straniero.

    Il problema quindi è una questione di budget, oltre che di lingua.

    Io mi trovo molto bene con hosting straniero e pago 55€/anno, ma per quel che mi serve, va benissimo.
    Poi ho utilizzato anche un hosting con assistenza italiana, ma server in Germania a circa 30€/anno, e per cominciare va benissimo.

    Solitamente, più pretendi, e più paghi 🙂

  5. Salve,leggendo la guida, mi sono riconosciuto in una situazione.
    “si potranno copiare tutte le configurazioni che avete eseguito in locale sulla installazione di wordpress nel vostro spazio web, oppure anche copiare direttamente le cartelle dei file in locale per pubblicarle online.”

    La domanda è, come faccio a copiare tutto quello che ho fatto sul mio mac, cioè in locale,no?,
    nello spazio o spazi gratuiti che ho in wordpress.com?
    Dovrei forse acquistare un domino su wordpress giusto? o no!
    Grazie

    • Salve Patrizia, purtroppo usufruendo dello spazio messo a disposizione su wordpress.com non è possibile, per poter caricare i file di un sito configurato in locale sul proprio computer serve avere accesso FTP oppure ad un pannello di controllo per gestire lo spazio web/hosting e questo è possibile solo acquistando un servizio di hosting esterno a wordpress.com. Saluti.

Lascia un commento